AL FEMMINILE

Il modello manageriale proposto è generalmente quello maschile, che ha insite delle caratteristiche spesso in contraddizione con l’essenza femminile. L’intento è quello di arricchire il modello praticato con la diversità delle risorse femminili per dare completezza a un diverso universo manageriale.

Riconoscere le carte vincenti del manager donna, capire il proprio valore e le proprie competenze, raggiungere un equilibrio per il ben-essere e la qualità della propria vita, comprendere e valorizzare le proprie emozioni, ricercare la corretta distanza relazionale, sono le componenti di un costruire armonico che coniughi la complessa musicalità del mondo femminile.

Per ulteriori informazioni scrivici a info@puntode.it

Le aree di intervento

01/09

Riconoscere le carte vincenti del manager donna

Le caratteristiche femminili nella gestione manageriale, il valore aggiunto e i limiti. 

02/09

Autostima: un problema femminile?

“Bisogna imparare la propria lingua interiore. Gran parte dell’esistenza trascorre incentrata su se stessa. Tanto vale esplorare il terreno e approfittarne al meglio”
(Jean Louis Servan-Screiber).
Riconoscere il proprio valore e le proprie competenze sono condizioni indispensabili per svolgere al meglio il proprio ruolo.

03/09

La ricerca dell’equilibrio personale (work life balance)

Fra impegni lavorativi e impegni familiari, è necessario raggiungere un equilibrio per il ben-essere e la qualità della propria vita. Il work-life balance non è un insieme di tecniche per ottimizzare il proprio tempo, è un approccio diverso in cui vengono considerati passi importanti da compiere anche accettare i propri limiti e allontanarsi dal mito della perfezione e dai sensi di colpa.

04/09

Comprendere e valorizzare le emozioni

Riconoscere cosa ci emoziona e perché.
Valorizzare le risorse emotive come abilità percettive e cognitive: emozionarsi per capire.
Appassionarsi senza travolgere centratura e distacco.

05/09

La gestione dello stress per trovare il ben–essere in azienda

La capacità di riconoscere le proprie criticità nelle situazioni di maggiore difficoltà e stress e di gestirle con l’intelligenza emotiva.

06/09

Le donne e il team: alla ricerca della corretta distanza relazionale

Empatia, ascolto e accoglienza da accordare con le esigenze organizzative. Identificare il proprio stile di leadership femminile.
Fare squadra: motivare, ispirare e dare energia ai progetti, valorizzando le diversità.

07/09

La comunicazione assertiva al femminile

Come sostenere le proprie posizioni senza il timore di minare il legame con gli altri.
Sapersi assumere i rischi delle proprie decisioni, imparare a dare e ricevere feedback costruttivi.
Saper prendere le decisioni con rapidità e collegialità.

08/09

L’immagine professionale

Costruire la propria storia per conoscersi e stabilire nuovi obiettivi in linea con le proprie priorità.

09/09

Modalità

La metodologia utilizzata è caratterizzata dall’apprendimento per esperienza che valorizza le competenze delle persone coinvolte e favorisce l’aumento di consapevolezza delle potenzialità personali.
Per enfatizzare la pragmaticità e coinvolgere le partecipanti con approcci esperienziali sono previsti: 01. interventi con esperti in diversi settori;
02. la possibilità di sperimentare tecniche specifiche per il rilassamento e l’aumento della consapevolezza; 03. l’incontro con l’universo maschile: uno spazio di confronto costruttivo per declinare e dare riconoscimento alle reciproche aspettative.


Durata

I percorsi formativi sono personalizzati in moduli di diversa durata a seconda delle esigenze e delle realtà organizzative